“Mini Luccicalibri” di EdiBimbi (collana) – Presentazione

Questa collana di piccoli libri tascabili pubblicata da EdiBimbi è caratterizzata, come il nome lascia intuire, dalla presenza di inserti luccicanti in ogni pagina e dal fatto che tutti i 4 volumi che la compongono sono ambientati nel periodo natalizio. Questi i titoli: “Si parte, Babbo Natale!“, “La renna di Natale“, “L’orsetto di Natale“, “Il pupazzo di neve“.

orsettoDiNatale
Copertine dei volumi: quelli che nell’immagine sembrano dettagli neri sono in realtà gli inserti luccicanti.

I libriccini hanno un formato davvero ridotto: circa 13×13 cm e soltanto 10 pagine (tutte però dello stesso cartoncino resistente in cui è fatta anche la copertina). D’altra parte questa edizione, piccola e resistente, permette di portare il libro con sé praticamente ovunque – in borsetta o nel passeggino – e questo costituisce a mio parere un indiscutibile pregio. Senza contare che libri così compatti risultano essere più facilmente maneggiabili dalle piccole dita dei bambini a cui sono destinati.

La trama delle quattro storie è davvero essenziale, poco più che una didascalia delle immagini; infatti ogni pagina riporta solo due righe di testo scritto (letteralmente), mentre la maggior parte dello spazio è occupato dalle illustrazioni. Come si può intuire dai titoli specifici le vicende sono di ambientazione natalizia e riguardano una renna che si è apparentemente smarrita poco prima della partenza della slitta nella notte della vigilia, un bel pupazzo di neve fatto da due bambini che la sera fa amicizia con gli animali del bosco, un tenero orsetto che costituisce uno speciale regalo natalizio, la partenza di Babbo Natale sulla sua slitta per consegnare i doni.

L’aspetto interessante è dato comunque dal fatto che i brevi raccontini sono in realtà filastrocche, in quanto la narrazione è in rima. Questo compensa almeno in parte la brevità del testo perché ho notato che i bambini rimanevano incantati ad ascoltare i pochi ma musicali versi che accompagnavano le figure sottostanti.

rennaDiNataleCome ho già accennato, la parte principale di ogni pagina è costituita dunque dalle illustrazioni, colorate e vivaci, non molto ricche di dettagli ma con un tratto nitido e ben definito adattissimo a catturare l’attenzione dei bambini più piccoli. In ciascuna facciata (copertina compresa) sono poi presenti dei piccoli intagli dai quali si intravvedono fogli di carta luccicante (come quella con cui si impacchettano i regali) in varie sfumature, essenzialmente dorato, argentato, rosso, verde e blu.

Ritengo che l’aver punteggiato i libri con questi inserti sia una splendida idea: altri volumi che ho sfogliato avevano applicate sulle pagine delle polverine lucenti, ma queste ultime rischiano di scollarsi almeno in parte e rimanere attaccate sulle dita dei bambini, col rischio che le mettano in bocca – eventualità che invece non si verifica nel caso dei Mini Luccicalibri.

pupazzoDiNeveUn appunto invece mi sento di farlo sulla realizzazione pratica di questa idea: i dettagli luccicanti hanno dimensioni davvero ridotte, al punto che sicuramente si possono apprezzare con gli occhi (inclinando un po’ il libro le lamine catturano la luce e assumono sfumature cangianti), ma è più difficile che i bambini riescano a toccarli bene, anche perché spesso hanno forme irregolari come le stelle del cielo o i festoni che decorano l’abete.

In parte discutibile è stata anche la scelta dei colori per i vari inserti: a volte la tinta scelta è quella “corretta” per quel particolare (le stelle dorate o argentate, la neve argentata, i rami di pino verdi), ma raramente un particolare ha una colorazione diversa da quella del resto del disegno o della realtà. E mentre i bambini più piccini non faranno caso ad una luna prima dorata e poi bianca, ad un bottone verde se gli altri erano gialli o a un cappuccio di Babbo Natale argentato anziché rosso, quelli più cresciuti rimangono a volte un po’ stupiti della cosa (è stato così per i miei figli, che mi hanno fatto osservare queste piccole incongruenze commentandole con sorpresa).

siParteBabboNataleNonostante questi piccoli difetti, penso che la collana Mini Luccicalibri sia adatta già verso l’anno di età per ricreare la magia e l’atmosfera natalizia attraverso dei libri curiosi e poco impegnativi, che anche i più piccoli possono sfogliare con piacere. Naturalmente non ci si può aspettare che una pubblicazione come questa catturi l’interesse dei bambini per più di due Natali consecutivi, ma visto il prezzo ridotto di ogni titolo personalmente mi sento comunque di consigliare l’acquisto di questa collana.

Come ultima nota vorrei osservare che nel retro di copertina ciascun volume indica il prodotto come destinato a bambini di almeno tre anni (immagino per il remoto pericolo che uno degli inserti luccicanti si stacchi e venga messo in bocca), ma ovviamente il target più appropriato per questo genere di libri è proprio quello al quale “legalmente” i volumetti vengono sconsigliati: bimbi dall’anno ai 2-3 anni circa.

La mia esperienza: le storie narrate in ciascun volume sono davvero scarne, anche se il fatto che siano in rima conferisce loro una musicalità che attrae i più piccoli e li induce (se come i miei figli amano sfogliare più volte lo stesso libro) a ripetere, storpiandola, almeno una parte dei versi che preferiscono. In ogni caso il divertimento dei miei bimbi è consistito soprattutto nel guardare e accarezzare e contare insieme a me i minuscoli inserti luccicanti presenti in ogni pagina.

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 12 mesi02-reading-a-book

Valutazione: acquisto consigliato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...