Un consiglio di cucina: la ricetta della cheese-cake all’ananas

Per l’estate volendo proporre un dessert più elaborato del semplice gelato, un’alternativa sempre valida è data dalla cheese-cake; un dolce fresco, che spesso non richiede nemmeno la cottura in forno e si può anche preparare in anticipo. Personalmente non disdegno mai una fetta di questo dolce tipico della tradizione americana, che pare nato a New York secondo la maggior parte delle fonti ma che alcuni fanno risalire addirittura all’antica Grecia, poiché pare che nel 776 a.C. nell’isola di Delos, un dolce a base di formaggio fosse servito agli atleti in occasione dei giochi olimpici.

ananasOvviamente esistono moltissime varianti di cheese-cake: da quella che si lascia a riposare in frigo anzichè cuocere in forno a quella in cui la base è costituita da biscotti inumiditi in caffè, sciroppo o liquore, oppure da biscotti sbriciolati e poi reimpastati con l’aggiunta di tuorlo d’uovo, oppure ancora da meno classici pan di Spagna o pasta frolla. I formaggi che si utilizzano per preparare la crema sono formaggi freschi e molto morbidi come la ricotta, il mascarpone, la robiola, o sempliceemnte il classico formaggio da spalmare conosciuto come Philadelphia. La ricetta infine è spesso arricchita con frutta fresca, frutta candita, frutta secca, cioccolato o caffè, ma quella più tradizionale prevede una copertura di fragole o frutti di bosco.

La variante che voglio presentare oggi sfrutta il gusto un po’ particolare dell’ananas, che può essere impiegato sia fresco sia in scatola e rende quindi questo dolce facilmente preparabile in ogni periodo dell’anno. Questa ricetta non prevede la cottura in forno e dunque la finitura della torta viene fatta spalmando sulla sua superficie una crema preparata con l’ausilio della colla di pesce – o gelatina alimentare – che ha il duplice scopo di rendere più pieno il gusto della cheese-cake e garantire un aspetto impeccabile.

 

pineapple-cheesecakeRICETTA DELLA CHEESE-CAKE ALL’ANANAS
Ingredienti:

200 gr di biscotti digestive – 80 gr di burro – 400 gr di formaggio fresco (tipo philadelphia o ricotta, io di solito faccio metà e metà) – 200 ml di panna montata – 125 gr di zucchero a velo – 400 gr di ananas fresco o in scatola (più qualche fetta per decorare) – 200 ml di succo d’ananas – 25 gr di colla di pesce

Procedimento

Per prima cosa preparare la base della cheese-cake: far fondere il burro a fuoco lentissimo o a temperatura ambiente e nel frattempo sbriciolare i biscotti (eventualmente usando un mixer). Unire poi i biscotti frantumati al burro sciolto, lavorando il composto con un cucchiaio in modo da renderlo omogeneo. Stenderlo infine, pressandolo bene con le mani, in uno stampo imburrato (l’ideale sono gli stampi a cerniera); far riposare in frigorifero per 30 minuti.

A questo punto preparare la crema, iniziando dagli ingredienti che devono andare sul fuoco. Mettere in ammollo metà dei fogli di colla di pesce in acqua fredda per una decina di minuti (nel frattempo si può tagliare l’ananas a tocchetti), poi riscaldare 4-5 cucchiai di panna e aggiungervi la colla di pesce strizzata. Mescolare bene il tutto a fuoco basso, facendo attenzione a sciogliere la gelatina, e poi lasciar raffreddare.

In una ciotola amalgamare il formaggio con lo zucchero a velo, mescolando bene in modo da formare una crema omogenea. Aggiungere la panna montata a neve, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il composto. Unire quindi la panna ormai fredda nella quale è stata sciolta la colla di pesce e anche in questo caso mescolare bene. Da ultimo unire metà dell’ananas spezzettato (cioè 200 gr) e mescolare ancora con attenzione. Versare poi il composto nella tortiera, sopra la base di biscotti sbriciolati, livellandola con cura.

Lasciar riposare il dolce in frigorifero per almeno sei ore.

Circa due ore prima di servire preparare la glassa di copertura: mettere a mollo in acqua fredda la colla di pesce rimasta (10 grammi), quindi scaldare il succo d’ananas e dopo aver strizzato i fogli di colla di pesce unirli al succo. Farli sciogliere mescolando sempre e poi lasciar raffreddare bene.

Con un frullatore ad immersione frullare l’ananas rimasto (200 grammi già ridotti a pezzetti, ne dovrebbero rimanere poi alcune fette per la decorazione finale), aggiungere il succo raffreddato e amalgamare il tutto. Versare questo composto sopra la cheese-cake, quindi riporla nuovamente in frigorifero per almeno un paio d’ore in modo che anche la gelatina abbia il tempo di rassodarsi. Al momento di servire estrarre la cheese-cake dal frigorifero e decorarla con le fette di ananas rimaste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...