Un aforisma al giorno – #18

Cosa differenzia un libro che abbiamo amato e che ricordiamo, magari anche nei minimi dettagli, da uno che invece dopo la lettura è finito nell’oblio e nella dimenticanza? Elias Canetti (1905-1994), scrittore e saggista di origini bulgare, insignito del Nobel per la letteratura nel 1981, ci fornisce una insolita interpretazione del legame fra queste due tipologie di opere.

 

Elias Canetti
Elias Canetti


Nei libri che ricordiamo c’è tutta la sostanza di quelli che abbiamo dimenticato.

Elias Canetti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...