Collana sull’asinello Trotrò di Bènèdicte Guettier – Presentazione

Il libro, o per meglio dire la collana di cui voglio parlare quest’oggi, è incentrata sull’asinello Trotrò, un personaggio letterario amato in Francia ed il cui cartone animato spopola tra i più piccini, ma che a quanto so in Italia non è molto conosciuto – probabilmente perché il cartone animato a cui accennavo non mi risulta sia stato doppiato e quindi non ha potuto raggiungere la fama del similare Peppa Pig.

I personaggi del cartone animato trasmesso dalla in Francia
I personaggi del cartone animato trasmesso in Francia

Creato dalla fantasia di Bènèdicte Guettier, Trotrò è un cucciolo d’asino che si imbatte nelle avventure quotidiane di ogni bimbo piccolo che ha superato l’anno di età: deve iniziare a curare la propria igiene, vestirsi da solo, andare a far la nanna (quando vogliono gli adulti più spesso di quando vorrebbe lui). Questo simpatico asinello era già stato proposto oltre una decina di anni fa in Italia in una collana pubblicata dal marchio Red Edizioni, che però da un po’ di tempo era difficilmente reperibile; nel 2015 la casa editrice fiorentina Edizioni Clichy ha iniziato la ristampa di alcuni volumi ed allora ho pensato di dedicare un post a questo buffo personaggio. In realtà però le copie del libro a cui mi riferisco sono quelle della precedente edizione Red, quindi potrebbe esserci qualche differenza nei contenuti – anche se ritengo che sia minima visto il genere di pubblicazione.

Il formato è un compatto quadrato di circa 20×20 cm, con copertina rigida e 16 pagine abbastanza spesse (ma non cartonate) caratterizzate da colori vivaci. Il testo è scritto in stampato maiuscolo con lettere grandi e ben distanziate fra loro. Nella collana Red i titoli disponibili erano: “L’Asinello Trotrò Disegna“, “L’Asinello Trotrò è Innamorato“, “L’Asinello Trotrò si Lava“, “Il Regalo di Trotrò“, “Il Sogno di Trotrò“, “L’Asinello Trotrò si Veste“. A quanto ho potuto determinare finora Edizioni Clichy ha pubblicato soltanto i titoli “Trotrò si Lava” e l’inedito “Trotrò fa la nanna“.

Copertine a confronto: a sinistra la recente edizione Clichy, a destra quella ormai fuori commercio della Red
Copertine a confronto: a sinistra la recente edizione Clichy, a destra quella ormai fuori commercio della Red

Le storie raccontate si possono facilmente intuire, quello che posso aggiungere è che pur proponendo azioni e oggetti ricorrenti nella vita di un bambino, che fanno parte della sua routine e risultano quindi ottimi per facilitare l’immedesimazione, i racconti non sono scontati. L’aspetto più interessante – soprattutto per il giovane pubblico cui questi libri sono destinati – è dato probabilmente dal fatto che, dopo aver illustrato con cadenzata sequenzialità e ricchezza di dettagli un’azione compiuta da Trotrò (sia essa il vestirsi da capo a piedi o il lavarsi musetto, zampine e denti), la narrazione ha sempre un momento di sorpresa, qualche svolta inaspettata che rovescia la situazione proposta in precedenza. In questo modo il finale si caratterizza come divertente, oltre che positivo e rassicurante. Il protagonista poi, un animaletto simpatico e curioso come i bambini di età analoga, è sufficientemente umanizzato per attrarre l’attenzione e permettere ai giovani lettori-ascoltatori di sentirsi a loro volta protagonisti delle storie narrate.

Dal punto di vista grafico le pagine sono tutte vivacemente dipinte con colori decisi che (per la mia limitata esperienza) sembrano accompagnarsi bene al senso della storia (pagine azzurre come l’acqua nel volume dedicato al lavarsi, sfondi di un vivace e caldo giallo-arancio nelle facciate che mostrano le giornate di sole). I disegni hanno anche loro tinte forti e ben definite, nettamente riconoscibili rispetto allo sfondo anche perché contornate di nero; su ogni pagina sono presenti pochi elementi, ripresi sia a livello di illustrazione che di testo (quest’ultimo è comunque molto breve e si focalizza spesso in una sintetica descrizione della scena rappresentata a fianco).

Esempio di una coppia di pagine di "Trotrò si lava"
Esempio di una coppia di pagine di “Trotrò si lava”

La mia esperienza: io non comprai questi libri all’epoca in cui i miei erano piccoli perché non mi piaceva particolarmente lo stile delle illustrazioni e quindi mi ero orientata su altre pubblicazioni. Recentemente però sono stata a casa di amici che avevano alcuni volumi dell’edizione Red e ho notato che il loro figlio più piccolo, di quasi due anni, ascoltava con grande attenzione e qualche risata o smorfia le avventure del piccolo Trotrò, esperienza che mi ha fatto rivalutare questa collana.

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 15 mesi – lettura autonoma dai 6 anni02-reading-a-book

Valutazione: acquisto consigliato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...