Un consiglio di cucina: la ricetta del tonno alla marinara

Fosse per me il tonno potrebbe nascere già con una forma cilindrica perfettamente intonata alle scatolette nelle quali è così comodo acquistarlo. Il tonno sott’olio (rigorosamente d’oliva, anche se quello al naturale è più magro e il suo gusto più marcato) non manca mai nella dispensa di casa nostra e non ho problemi a confessare che lo preferisco a quello fresco il cui sapore per me risulta troppo deciso e forte.

tonnoL’unica volta in cui, in un ristorante al mare, ho apprezzato davvero un piatto a base di tonno è stato quando l’ho gustato nella classica cottura alla marinara, probabilmente perché pomodori, olive, capperi ed erbe mitigavano con il loro sapore quello del pesce.

Mi rendo conto che è un po’ assurdo scegliere di preparare del pesce e poi “annegarne” in qualche modo il caratteristico sapore, ma considerato che il pesce fa bene e tutti i dietologi e nutrizionisti consigliano di preferirlo alla carne (o almeno di consumarlo con una certa frequenza) questo espediente tutto sommato può tornare utile.

Ecco allora la ragione per cui ho deciso di condividere questa ricetta sul blog, approfittando degli ultimi giorni d’estate per proporre un piatto che con i suoi colori vivaci e i sapori mediterranei sembra strizzare l’occhio alla bella stagione che si concluderà – almeno ufficialmente – fra poco più di un mese.


CAM00735okRICETTA DEL TONNO ALLA MARINARA

Ingredienti per 4 persone:

600 gr di tonno fresco, possibilmente in quattro tranci o fette – 500 gr di pomodori perini (o comunque da sugo o salsa) – una manciata di olive nere snocciolate – un cucchiaio di capperi sotto sale – un mazzetto di prezzemolo – poco origano – 2 cucchiai di pangrattato – olio extravergine d’oliva – sale e pepe

Procedimento

Lavare i pomodori, immergerli in acqua bollente per un minuto scarso in modo da riuscire a spellarli più agevolmente, quindi strizzarli un poco e tritarli (naturalmente dopo aver tolto la buccia).

Sistemare in una pirofila (adatta sia al forno che alla cottura su fiamma) sufficientemente grande perché non sia necessario farne più strati sia i pomodori tritati sia le fette di tonno. Unire due o tre cucchiai di olio d’oliva, le olive nere, i capperi (precedentemente sciacquati in acqua corrente). Aggiustare di sale e pepe.

Aggiungere acqua sufficiente a coprire il tutto, quindi far cuocere a fuoco vivace per circa 20 minuti. Mentre il tonno cuoce, tritare finemente il prezzemolo e mescolarlo con l’origano. Quando il liquido di cottura nella pirofila si sarà ristretto, ovvero poco prima di spegnere la fiamma, cospargere la superficie del tonno e peperoni con il trito di erbe aromatiche e con il pangrattato. Unire ancora un paio di cucchiai d’olio a pioggia su tutta la pirofila.

Infornare a 180 gradi per 6-7 minuti e prima di portare in tavola bagnare il tonno con il suo fondo di cottura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...