Novità in libreria: “Geronimo Stilton – Decimo viaggio nel Regno della Fantasia” di Elisabetta Dami

Al giorno d’oggi, impossibile negarlo, per “stare sul pezzo” – soprattutto in ambito social network – bisognerebbe inseguire le notizie e ritrasmetterle in un batter di ciglia. Cosa che io non posso proprio affermare di compiere: i miei post raramente riguardano le ultime novità editoriali o gli ultimi giochi da tavolo, ciò di cui io parlo è in circolazione da mesi (come minimo) se non da anni o addirittura decenni. Ma questa volta ho visto la novità e non ho saputo resistere.

viaggioregnofantasia10cop

Con il termine novità mi riferisco al volume “Geronimo Stilton – Decimo viaggio nel Regno della Fantasia“, che campeggiava in un’intera vetrina della grande e ben fornita libreria in centro a Reggio Emilia dove mi trovo in questi giorni per lavoro. Non si tratta dell’unico titolo interessante a cui spero di dedicare un post, ma siccome avevo già parlato diffusamente di questa collana mi è sembrato carino dare visibilità anche all’uscita di questa decima avventura (dodicesima se si annoverano nel computo anche i due “Ritorno nel Regno della Fantasia“).

Di questo decimo viaggio so davvero poco perché l’ho solo sfogliato per qualche minuto, ma il libro appare già a una rapida scorsa perfettamente in linea con i suoi predecessori: d’un tratto senza preavviso Geronimo si risveglia nel Regno della Fantasia, con il compito di soccorrere Melisenda, una dolce topolina che la coroncina in testa qualifica come una regina e le alucce sulle spalle come fata, e di salvare per l’ennesima volta il regno della Fantasia stesso.

Lo stile è in tutto e per tutto quello a cui Elisabetta Dami ha abituato i suoi lettori di tutto il mondo: non solo molte illustrazioni colorate e vivaci, ma scritte che si ingrandiscono e rimpiccioliscono, che si attorcigliano a incorniciare la pagina, che seguono percorsi ad onda o a spirale, che si fanno delicate come un’ombra o calcate come interi laghi d’inchiostro. E naturalmente gli odori che hanno reso celebre (e tanto amata dai bambini) questa collana: il profumo di Fantavaniglia e la puzza di Galeone nero.

Come sempre tavole a tutta pagina si alternano a scritte fantasiose e illustrazioni più piccole
Come sempre tavole a tutta pagina si alternano a scritte fantasiose e illustrazioni più piccole

Che dire, so già che alla fine acquisteremo anche questo volume perché non solo abbiamo tutti i precedenti, ma soprattutto nostro figlio li ha letti – e li ricorda tuttora – con grande entusiasmo. Visto però il costo non esattamente concorrenziale (25 euro il prezzo ufficiale, per 384 pagine in formato 14×18 cm e copertina rigida con sovraccoperta) penso proprio che il Decimo viaggio nel Regno della Fantasia sarà destinato ad aspettare il Natale prima di raggiungere i suoi compagni sugli scaffali di casa nostra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...