“Sulla strada di Betlemme” di Giampiero Pizzol e Anna Formaggio – Presentazione

Il post di oggi è dedicato, sempre in tema natalizio, ad un minuscolo ma interessante libriccino che ho visto la scorsa domenica andando a trovare una coppia di amici che ha dei figli in età prescolare. Mi riferisco a “Sulla strada di Betlemme“, volume con 18 pagine di formato 20×20 cm, edito dalla Piccola Casa Editrice ad inizio del 2012.

La copertina
La copertina

La particolarità più significativa di questo libro sottile è la prospettiva in cui viene vissuta e raccontata la storia della Natività. La narrazione si apre con una breve filastrocca che (lo si intuisce fin dai primi versi) presenta Maria e San Giuseppe, ancora in viaggio con il loro asinello mentre la stella cometa rischiara un cielo che sta per impallidire nella luce dell’alba. Ma dopo questa presentazione iniziale il focus narrativo si sposta ed il vero protagonista del racconto diventa Celestino, un angioletto giudicato troppo piccolo per aiutare gli altri nei preparativi che culmineranno con la nascita di Gesù.

L’aspetto che più ho apprezzato in questo libro è proprio il giocare su due piani, alternandoli ed intrecciandoli, che autore ed illustratrice sono riusciti a realizzare. Dal punto di vista grafico i disegni raccontano la più classica delle vicende natalizie, a partire da Maria e Giuseppe in cammino per poi arrivare ai pastori con le loro greggi e ai Magi che percorrono il deserto seguendo la stella cometa. Il testo invece non descrive le scene a cui si accompagna, lo fa solo indirettamente attraverso i pensieri e le azioni di Celestino, che assiste alla Natività proprio con l’ingenua meraviglia di un bambino.

Suo è anche il gesto conclusivo del libro, riportato in una seconda filastrocca che mostra il regalo dell’angioletto per Gesù Bambino (la neve) e quindi descrive la scena di chiusura, in cui Maria culla maternamente il figlio mentre San Giuseppe accoglie tutti coloro che sono giunti alla grotta. Non un testo molto approfondito sicuramente, ma che risulta piacevolmente originale nel punto di vista adottato e che pertanto risulta indicato soprattutto per essere letto a quei bambini che già conoscono la storia della Natività.

Una delle illustrazioni
Una delle illustrazioni

Le illustrazioni, colorate ma non troppo vivaci, contraddistinte da un tratto deciso ed arrotondato, mi sembrano molto piacevoli ed adeguate all’impronta che si è voluta dare al volume, ovvero quella di una rilettura diversa di una storia già nota ai più, vivendola con gli occhi dei più piccoli. Le figure con grandi teste dai lineamenti appena abbozzati, le pecorelle ammassate come bianche macchie nel prato, la scarsità di dettagli fanno di queste illustrazioni delle tavole molto naif che paiono proprio disegni infantili (come avrebbe potuto tracciarli Celestino).

Il libro non è probabilmente un capolavoro ma in considerazione del suo prezzo davvero ridotto (2 euro) mi sento di consigliarlo anche solo come breve storia della buona notte, per far capire anche ai più piccoli che qualasiasi evento della vita può essere un po’ differente a seconda del punto di vista da cui lo si guarda. E per ricordare comunque che la dolcezza e il messaggio natalizi sono qualcosa che resta nel cuore persino degli angioletti.

La mia esperienza: ho sfogliato il libriccino insieme a mia figlia ed al più giovane dei suoi amichetti (due anni scarsi); entrambi hanno seguito volentieri la storia, anche se personalmente mi sono spesso interrotta per commentare le illustrazioni in modo che anche il piccolo riuscisse a seguire senza difficoltà la doppia narrazione. Mi sembra che entrambi abbiano apprezzato questa lettura, commentando soprattutto i pensieri di Celestino come se fosse stato lui il cuore di tutto il racconto (e forse dal loro punto di vista lo era realmente).

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 2 anni – lettura autonoma dai 6 anni02-reading-a-book

Valutazione: acquisto consigliato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...