Un consiglio di cucina: la ricetta del risotto agli spinaci

Quest’oggi ho scelto di dare spazio ad una ricetta che mi permette (non troppo frequentemente) di far mangiare ai miei figli una verdura che altrimenti sdegnano con molta forza: gli spinaci. Serviti come contorno ho notato che le probabilità di vederli restare nel piatto a pasto finito sono davvero elevate, così pian piano mi sono ingegnata per proporli come ingrediente nascosto in altre preparazioni.

spinaciCerto, ormai si sa che gli spinaci, benché in teoria ricchissimi di ferro, ne permettono all’uomo un assorbimento molto ridotto a causa della presenza dell’acido ossalico (sostanza che si combina con minerali quali calcio, ferro e magnesio riducendone drasticamente l’assorbimento), tuttavia non è questo un motivo sufficiente per escluderli dalla propria dieta. Gli spinaci infatti rappresentano una buona fonte di vitamina C, carotenoidi, acido folico, clorofilla;l’insieme di questi micronutrienti ne esalta le proprietà antiossidanti, rendendoli un alimento particolarmente utile per la salute degli occhi e per prevenire le patologie coronariche.

Per evitare di disperdere i micronutrienti di cui parlavo nell’acqua di cottura, l’ideale sarebbe consumare gli spinaci crudi o cotti in poca acqua bollente. In questo senso la ricetta del risotto è ottima perché vengono cotti in pochissima acqua. Naturalmente è possibile sostituire la verdura fresca con quella surgelata, ma personalmente non posso che consigliare quando possibile di usare spinaci freschi. Anche perché sono una verdura facile da trovare praticamente tutto l’anno ad eccezione dei mesi più caldi (indicativamente quelli fra giugno e agosto).

 

risottoSpiRICETTA DEL RISOTTO AGLI SPINACI
Ingredienti per 4 persone:

320 gr di riso – 1 scalogno – mezzo bicchiere di vino bianco – 350 gr di spinaci – 50 gr di parmigiano grattugiato – 1 litro di brodo vegetale – 20 gr di burro – sale e pepe
Procedimento

Pulire gli spinaci accertandosi di scartare tutti i gambi e sciacquare abbondantemente le foglie in acqua fresca corrente.

Far appassire lo scalogno finemente tritato in una casseruola con una noce di burro (il burro volendo può essere sostituito con un paio di cucchiai d’olio extravergine d’oliva). Aggiungere quindi gli spinaci lavati, facendoli insaporire nel condimento a fiamma bassa per almeno 5 minuti, girando spesso. Poi con un frullatore ad immersione, tritare grossolanamente gli spinaci (se necessario togliendoli per un momento dalla pentola).

A questo punto rimettere gli spinaci nella pentola, aggiungere se necessario una noce di burro o un filo d’olio extravergine d’oliva, quindi unire il riso e lasciarlo tostare per un minuto. Sfumare il riso con il vino bianco e portare a cottura il risotto aggiungendo del brodo vegetale bollente, un mestolo alla volta.

A cottura ultimata, spegnere la fiamma, aggiungere il parmigiano grattugiato e mescolare. Lasciar riposare il risotto nella pentola coperta per un paio di minuti, quindi servire. A piacere si possono aggiungere una spolverata di pepe e dell’altro parmigiano direttamente sui piatti individuali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...