“La storia della vita” di Sandro Natalini – Presentazione

Un altro volume della casa editrice Editoriale Scienza che ha fatto la sua comparsa in casa nostra in occasione dello scorso Natale e che ha subito calamitato l’attenzione dei miei figli (soprattutto del maggiore) è “La storia della vita“, un validissimo volume che espone i successivi stadi dell’evoluzione della vita (dalla nascita della Terra sino ai nostri giorni) con un linguaggio e un grado di approfondimento pensati per bambini agli ultimi anni della scuola primaria.

storia-della-vita

Nelle sue 66 pagine (di formato 26×21 cm) il volume, dopo una breve introduzione sulla storia dell’universo, si focalizza sulla storia della vita sulla terra, tema che tratta presentando in sequenza le diverse ere geologiche che si susseguirono dalla creazione del pianeta fino all’olocene (l’era geologica più recente, quella in cui ci troviamo ancora oggi). Il testo, opera di Sandro Natalini come anche i disegni, segue uno schema ben definito sul quale personalmente non avrei puntato molto ma che invece ho notato essere apprezzato dai bambini.

Una prima coppia di facciate contiene una grande illustrazione a colori che mostra l’habitat caratteristico di un certo periodo, con le forme di vita animali e vegetali presenti sulla terra all’epoca, in una sorta di grande affresco fotografico che offre la visione d’insieme di come poteva apparire il nostro pianeta nell’era in esame. Questa prima tavola introduttiva è poi seguita da una seconda coppia di facciate dedicate alla parte testuale che inizia con una presentazione dell’era geologica con le sue caratteristiche principali – cosa avvenne in quel periodo di tale portata da contraddistinguerlo rispetto agli altri momenti dell’evoluzione, quali forme di vita comparvero o si estinsero, quali ambienti naturali si formarono, come si modificò il clima. Nella facciata successiva infine sono raggruppate cinque mini-sezioni di approfondimento dedicate alle forme di vita, sezioni che combinano una breve descrizione di una dozzina di righe con un disegno dell’organismo di cui si sta parlando, disegno che ricalca la rappresentazione di quella pianta o animale mostrata nelle facciate precedenti.

Un esempio della tavola illustrata a pagina doppia
Un esempio della tavola illustrata a pagina doppia

Ciò che maggiormente mi ha colpita in questo volume è l’evidente cura con cui è stata realizzata la parte testuale, riuscendo a combinare l’intento didattico ed informativo con la ovvia necessità di non annoiare i bambini (ma al contrario risvegliare per quanto possibile il loro interesse). Ecco allora che per ogni era geologica insieme al nome ed al riferimento temporale della stessa viene fornito un sotto-titolo d’impronta giornalistica che aiuta a ricordare che cosa in particolare caratterizzò quel periodo (inizio della colonizzazione delle terre emerse piuttosto che comparsa dei dinosauri o formazione dei continenti), seguito da tre paragrafi che dettagliano meglio gli eventi memorabili di ciascuna era aiutandosi anche con il colore ed il grassetto per evidenziare i concetti chiave. Le informazioni relative alle forme di vita poi sono dettagliate ma soprattutto curiose (niente eccesso di dati tecnici che richiederebbero solo un’eventuale – banale – memorizzazione), come dimostra anche il box in stampatello la scimmia curiosa dove l’autore risponde alle ipotetiche domande dei lettori più smaliziati dando ulteriori dettagli.

Queste invece le informazioni fornite dalle pagine successive
Queste invece le informazioni fornite dalle pagine successive

Per quanto riguarda la componente grafica, lo stile di Natalini risulta tenue nei colori ma vivace nelle composizioni, con un design leggermente surreale. Si nota che l’autore si è basato per le sue tavole su fonti scientifiche e ricostruzioni di fossili autentici, che tuttavia ha rielaborato in modo da renderle in qualche modo più moderne e a portata di bambino, immergendo gli organismi ritratti in scenari colorati e ricchi di elementi.

La mia esperienza: abbiamo acquistato questo volume per mio figlio, che frequenta la terza elementare, in modo che potesse approfondire in maniera autonoma gli argomenti trattati a scuola nel programma di storia (davvero essenziale). Poiché avevamo già visto insieme alcune interessanti puntate del documentario americano Cosmos, lui aveva già in mente alcuni dei concetti scritti nel libro e mi è sembrato che fosse contento di poterli sviscerare meglio. Non so quanto ricorderà delle nozioni apprese dopo una sola lettura, ma già il fatto che si sia interessato all’argomento mi pare indicativo della buona qualità di “La storia della vita“.

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 5 anni e mezzo – lettura autonoma dagli 8 anni

Valutazione: acquisto assolutamente consigliato! 03-reading-a-book

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...