“Girl to girl. A tu per tu con te stessa e il tuo corpo che cambia” di Sarah O’Leary Burningham e Alli Arnold – Presentazione

Il libro di cui voglio parlare oggi rappresenta per me un salto nel futuro in quanto fino ad ora mi ero focalizzata, vista l’età dei miei figli, soprattutto su pubblicazioni per l’infanzia nel senso più stretto del termine. Un paio di settimane fa però mi sono ritrovata a voler fare un piccolo regalo alla figlia di una mia vicina, che frequenta il primo anno di scuola media, e sbirciando fra gli scaffali della libreria mi sono imbattuta in questo titolo, che mi ha incuriosita non poco. Ho scelto di parlarne proprio oggi perché è un volume decisamente al femminile, dunque mi pareva particolarmente indicato presentarlo in questo 8 marzo ufficialmente destinato a “festeggiare le donne”.

La copertina
La copertina

Girl to girl. A tu per tu con te stessa e il tuo corpo che cambia” non è un libro che racconti una storia, quanto piuttosto un manuale, una guida che – come riportato anche sulla quarta di copertina – “risponde alle prime domande sui cambiamenti, le emozioni e il mistero del crescere”. Argomenti delicati, che a volte noi adulti sembriamo sottovalutare non tanto perché li riteniamo difficili da affrontare coi nostri figli, ma forse soprattutto perché non siamo mai sicuri di quale sia il momento migliore per fare un certo discorso. Sarà troppo presto e genereremo solo maggior confusione? o troppo tardi, perché l’informazione che volevamo trasmettere è già arrivata dagli amici?

Sicuramente mantenere un buon dialogo genitori-figli è fondamentale, e non consiglio l’acquisto di questo volume come scusante per non preoccuparsi più di parlare coi propri ragazzi. Però credo che avere un testo “di riferimento” un po’ più controllato rispetto a quanto si può trovare autonomamente su internet possa essere d’aiuto a ogni bambina-ragazza, senza penalizzare il suo rapporto coi genitori e le altre figure adulte della sua vita.

Perché questa lunga premessa? Perché, come accennavo, “Girl to girl” (edito da Giunti Junior) nelle sue 144 pagine si propone come un compendio di tante informazioni utili sia a livello di cambiamenti fisici (l’acne, il seno che si sviluppa, le prime mestruazioni, i tentativi di truccarsi il viso senza trasformarlo in una maschera da clown) che emotivi. Il tutto cercando di mantenere un tono complice e colloquiale, mai troppo formale o cattedratico. L’autrice cerca sempre di dare spiegazioni e suggerimenti utili senza lasciarli cadere dall’alto di una sapienza sconosciuta, al contrario ribadisce spesso il concetto che “tutte ci siamo passate” e consiglia di discutere comunque coi genitori anche di questi argomenti (perché ci sarà un po’ di imbarazzo è vero, ma volendosi bene è un imbarazzo che si supera presto).

Il retro della copertina
Il retro della copertina

La Burningham riesce a mio parere nell’impresa non facile di occupare il ruolo di “sorella maggiore”, introducendo un po’ tutti i temi più problematici per una ragazzina al termine delle scuole elementari, dando delle informazioni chiare e semplici (nell’ambito medico e della salute si avvale anche del parere di alcuni esperti del campo specifico) corredate da esempi, da qualche aneddoto personale, da un pizzico di umorismo ogni tanto. Perché il modo giusto di curare e pettinare i propri capelli, o l’importanza delle docce e dell’igiene personale (unghie comprese!) possono sembrare dettagli ad un adulto ma non lo sono per una bambina che sta sbocciando e sente su di sé il peso di questi cambiamenti.

E penso che per una ragazzina che sta formando le proprie abitudini possa essere utile, oltre all’esempio dei familiari, anche un parere esterno – ragionato e non improvvisato – sul regime alimentare, gli esercizi fisici, la cura di sé. Tutti argomenti trattati nel libro insieme, per esempio, a quello sulla scelta del giusto reggiseno (ed anche su come lavarlo!), sui cambiamenti ormonali del proprio corpo, sulle reazioni emotive un po’ fuori controllo da un giorno all’altro, sull’amicizia con le coetanee. Non si parla invece – giustamente, direi io – di sesso in questo libro, perché è destinato ad una fascia d’età che ancora non necessita di spiegazioni sull’argomento …

Una delle pagine interne
Una delle pagine interne

Le illustrazioni, com’è ovvio per un libro che si propone più come un manuale e che non è destinato a bambini molto piccoli, hanno un peso limitato nel volume. Alcuni disegni sono puramente “di piacere”, per introdurre ad esempio un capitolo o suscitare empatia se mostrano una ragazzina afflitta dai brufoli, ma altri sono più tecnici e – come nel caso in cui viene spiegata la dinamica del ciclo femminile – paragonabili a schemi o diagrammi “tecnici”.

Anche il testo non è puramente descrittivo né discorsivo: ci sono parti in cui l’autrice si rivolge direttamente alla giovane lettrice (in particolare per spiegarle che quanto le accade è normale e che non deve minare la sua autostima) ed altre che un po’ come le rubriche di una rivista per adolescenti alternano le spiegazioni degli esperti ai “segreti di Sarah” o ai miti da sfatare, le ricette per preparare in casa qualche prodotto di bellezza ai paragrafi destinati a chiarire le problematiche dei disturbi alimentari.

Altro esempio di pagina interna
Altro esempio di pagina interna

La mia esperienza: non posso dire esattamente quanto la ragazzina a cui ho regalato questo libro lo abbia apprezzato. Sicuramente le è piaciuto, visto che dopo averlo guardato con perplessità e sfogliato apparentemente più per educazione che per interesse, all’improvviso ha detto che preferiva leggerselo tranquilla e si è chiusa in camera (dove è rimasta a lungo senza che si sentisse alcun rumore). Io credo che possa essere interessante ed utile nella fascia d’età che precede la pubertà perché può aiutare anche le più timide a trovare delle risposte su questioni per loro importanti ma che magari non si sentono di discutere né coi genitori né con le amiche.

Età per cui lo suggerisco: lettura autonoma dai 10 anni

Valutazione: acquisto sicuramente consigliato03-reading-a-book

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...