Un consiglio di cucina: la ricetta della torta salata al pesto e broccoli

E’ da poco passata la festa di san Patrizio, dominata dal verde brillante del trifoglio, ed ovunque si vedono richiami al verde tenero dei boccioli e delle gemme primaverili. Ecco perché quest’oggi ho deciso di arricchire la rubrica di cucina presente sul blog con una ricetta che ha come ingrediente principale proprio un ortaggio verdissimo. Un prodotto tipico della morente stagione invernale (i broccoli) è sfruttato per ottenere un piatto adatto a tutti e gustoso anche per i bambini, che di solito non amano molto le verdure, in particolare quelle cotte. I miei figli poi per i broccoli hanno una vera e propria avversione, tant’è che questa torta salata la preparo quasi solo quando viene a trovarci una coppia di amici il cui maschietto sorprendentemente gusta volentieri una generosa porzione di questi non proprio profumati ortaggi verdi.

broccoliLa torta salata al pesto e broccoli è in effetti una ricetta interessante per diversi motivi: innanzitutto perché (camuffandoli col verde carico e il sapore deciso del pesto) rende meno evidenti i broccoli, che quindi finiscono quasi dimenticati e vengono – si spera – mangiati senza storie. Ma anche perché è un piatto dalla preparazione semplice e abbastanza veloce, non costoso, che si presta ad essere consumato in tante occasioni, sia come antipasto in un pranzo domenicale che come pietanza principale per una cena veloce. Volendo si può considerare anche un contorno (decisamente ricco), visto che comunque le verdure ne sono la componente principale.

Questa è, fra le ricette che ho pubblicato finora, quella probabilmente più improvvisata perché è nata come evoluzione di un precedente tentativo (sugo al pesto e broccoli per condire orecchiette o spaghetti) di far mangiare ai miei figli queste disdegnate verdure senza scatenare drammi. Per un po’ di tempo sembrava che il sugo avesse avuto successo, poi i bambini hanno trovato delle cimette di broccoli fra la pasta e da allora ho dovuto inventarmi la torta salata … posso comunque assicurare che è un piatto appetitoso, i miei figli non lo mangiano molto spesso perché coi broccoletti hanno proprio un cattivo rapporto ma c’è per esempio il mio figlioccio che invece adora questa torta salata e nonostante abbia solo due anni e mezzo ne mangia sempre una porzione molto abbondante.

 

Versione con pasta brisée anziché pasta sfoglia e i broccoli lasciati a cimette: perfetta per una cena con gli amici (meno per proporla ai bambini)
Versione con pasta brisée anziché pasta sfoglia e i broccoli lasciati a cimette: perfetta per una cena con gli amici (meno per proporla ai bambini)

RICETTA DELLA TORTA SALATA AL PESTO E BROCCOLI
Ingredienti:

un rotolo di pasta sfoglia rotonda (tipicamente da 230 gr), 250 gr di ricotta, un uovo, 50 gr di parmigiano grattugiato, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, sale e pepe nero, 500 gr di broccoli, 140 gr di pesto alla genovese
Procedimento

Prima di entrare nel vivo della ricetta una doverosa premessa: le cuoche più esperte potranno preparare in casa sia la pasta sfoglia che il pesto, le dosi indicate comunque sono quelle corrispondenti (in media) ai prodotti da banco frigo analoghi che si possono trovare nei supermercati. Io per esempio acquisto sempre la sfoglia (troppo lunga da preparare per i miei ritmi), mentre di solito cerco di preparare il pesto alla genovese perché il sapore di quelli pronti mi sembra un po’ troppo forte.

La prima fase della preparazione (assumendo di avere già a disposizione pasta sfoglia e pesto) consiste nel lessare i broccoli in acqua salata, quindi scolarli e schiacciarli leggermente con la forchetta. Personalmente non mi dispiacerebbe trovare qualche pezzetto di verdura nell’impasto ma visto che i miei figli al contrario lo detestano, in famiglia noi eseguiamo la fase di spremitura con grande attenzione.

A questo punto c’è il passaggio (opzionale) che prevede di spadellare i broccoli schiacciati con uno spicchio di aglio, sale, pepe e il cucchiaio di olio; il composto dovrebbe rimanere sul fuoco ad insaporire per circa 5 minuti, girando spesso il tutto. I miei figli non amano l’aglio e quindi noi evitiamo questo passaggio, limitandoci a “condire” un po’ i broccoli aggiustandoli di sale e pepe.

Ora ai broccoli (più o meno insaporiti) va aggiunta la ricotta, mescolando per amalgamare bene. Quando il composto risulta uniforme aggiungere l’uovo sbattuto e il parmigiano grattugiato, continuando a mescolare. In ultimo va aggiunto il pesto, mescolando perché il composto risulti omogeneo e abbastanza consistente. Aggiustare se necessario di sale.

Stendere il rotolo di pasta sfoglia, bucherellarne la superficie con i rebbi di una forchetta e poi rivestire con esso una teglia da forno circolare; se si usa la carta forno non è necessario altro, in caso contrario la teglia deve essere precedentemente imburrata e infarinata. Versare il composto ai broccoli e livellarlo, quindi spolverizzare la superficie con un paio di cucchiai ulteriori di parmigiano grattugiato. Io ripiego un po’ i bordi di pasta sfoglia in modo da formare un cordoncino leggermente in rilievo rispetto al ripieno, ma questa è soprattutto una scelta estetica. Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti o comunque finché la pasta sarà leggermente dorata e la farcitura compatta. Servire la torta salata calda o a temperatura ambiente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...