Un consiglio di cucina: la ricetta della crostata di brie, speck e cipolle

Io non vado matta per le cipolle; mi piace il sapore che danno ai piatti quando si usano per il soffritto ma non amo mangiare le cipolle “sole”, né in insalata né quando capita di trovarle nel piatto insieme ad altri ingredienti. Siccome poi i miei figli condividono, ancora più esasperata, questa tendenza e nemmeno a mio marito si può dire che le cipolle piacciano molto, finisce che in casa nostra una mezza dozzina di cipolle restano ad occupar spazio per un paio di mesi.

Gli ingredienti principali della ricetta: cipolle, speck, brie
Gli ingredienti principali della ricetta: cipolle, speck, brie

Lo scorso fine settimana però doveva venire a pranzo da noi un amico che di cipolle è un estimatore e un amante, così ho pensato di cucinare un piatto che ne contenesse in abbondanza proprio per lui. La scelta dopo qualche esitazione è caduta su questa crostata salata, gustosa da mangiare anche il giorno dopo, appena riscaldata. Devo ammettere comunque che, sposate alla classica accoppiata di speck e brie, anche queste benedette cipolle non sono risultate troppo forti come sapore, al contrario la crostata aveva un gusto molto bilanciato e un assaggio lo hanno fatto senza pentirsene persino i bambini.

 

cam01080RICETTA DELLA CROSTATA DI BRIE, SPECK E CIPOLLE

Ingredienti per l’impasto: 200 gr di farina – 15 gr di lievito di birra fresco – 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva – sale
Ingredienti per il ripieno: 2 cipolle medie – 1 fetta spessa di speck da circa 150 gr – 2 uova – 150 gr di formaggio brie – 3 cucchiai di panna liquida da cucina – olio extravergine d’oliva – sale e pepe

Procedimento

Il primo passo da affrontare è la preparazione della base di pasta che farà da guscio alla crostata. Questo passaggio volendo si potrebbe evitare ricorrendo ad una confezione di frolla (non zuccherata) di quelle già pronte, anche se l’effetto non è esattamente lo stesso perché questa ricetta comporta l’uso del lievito di birra – non previsto nella classica frolla. Non si tratta di un cambiamento tale da stravolgere il piatto, diciamo che preparare l’impasto come indicato in questo post permette di ottenere una base più vicina a quella di pizza e focaccia, che probabilmente è l’ideale per far risaltare questo ripieno.

Innanzitutto stemperare quindi il lievito in poca acqua tiepida, poi unirlo alla farina (disposta a fontana) e aggiungergi l’olio e un po’ di sale. Impastare aggiungendo altra acqua tiepida finché l’impasto non sarà morbido. Lasciar riposare, raccolto a palla e coperto con uno strofinaccio umido, in un luogo caldo per almeno un’ora in modo che la pasta possa lievitare.

Nel frattempo sbucciare le cipolle, affettarle e farle ammorbidire in un tegame con un po’ d’olio.

Quando la pasta è lievitata, stenderla ad un spessore di circa mezzo centimetro e disporla su una placca da forno coperta con carta forno inumidita oppure leggermente unta d’olio. Distribuirvi poi sopra le cipolle, lasciando libero un bordo di circa un centimetro che andrà spennellato con il fondo di cottura delle cipolle stesse.

Preparare poi una salsina frullando il formaggio con le uova e la panna; aggiustarla di sale e pepe e versarla sopra le cipolle insieme allo speck ridotto a dadini. Cuocere in forno caldo a 200 gradi per 25 minuti circa, quindi servire la crostata tiepida o calda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...