“Sono io il più forte!” di Mario Ramos – Presentazione

Avevo recensito tempo fa qui sul blog il libro “A letto piccolo mostro” di Mario Ramos (questo il post), che non mi aveva convinta del tutto e che pertanto non consigliavo; la scorsa settimana durante il nostro periodico giro di esplorazione in biblioteca ci siamo imbattuti in un altro volume dello stesso autore e visto che si presentava l’occasione di capire un po’ più a fondo lo stile sicuramente particolare e un po’ sopra le righe di Ramos, ho subito scelto di prendere in prestito “Sono io il più forte!“.

La copertina del libro
La copertina del libro

Questo titolo, edito dalla Babalibri nel consueto formato che sembra quasi un quadernetto o un opuscolo (32 pagine non cartonate, rilegatura flessibile, dimensioni di circa 15×20 cm e uno spessore inferiore al mezzo centimetro), è in effetti il primo volume di quella che idealmente si può considerare la trilogia di Ramos sui lupi: “Sono io il più forte!” , “Sono io il più bello!” e “Il più furbo”. Ogni volume è comunque del tutto autoconclusivo e il legame che li unisce è essenzialmente motivato dal fatto che il protagonista è sempre il classico lupo cattivo delle favole, quello che mangia Cappuccetto Rosso e vorrebbe mangiarsi i tre porcellini, qui rivisitato in modo da apparire non esattamente cattivo ma piuttosto un po’ sbruffone e prepotente.

Il lupo, nelle fiabe per bambini, ricopre il ruolo per eccellenza del pericolo, delle insidie, della malvagità; Ramos non lo priva del tutto di questa connotazione negativa ma lo fa diventare (almeno in “Sono io il più forte!“, l’unico libro dei tre che io abbia letto finora) più che altro un prepotente, un individuo che senza presentare quella forte malvagità che lo porterebbe a sbranare bambine indifese cerca semplicemente di prevaricare gli altri per sentirsi dire che lui è meglio di loro. Un lupo sempre negativo dunque, ma con una declinazione più familiare e attuale.

Questo protagonista dunque se ne va in giro per il bosco tutto tronfio, appagato quando trova qualcuno che, impaurito e tremante, gli dica “sei tu il più forte“… E siccome il lupo chiede ai più piccini ed indifesi (un coniglietto, Cappuccetto Rosso, i Tre Porcellini, i sette nani) non ha grandi difficoltà a sentirsi rispondere proprio ciò che vuole. Per lo meno finché non incontra un buffo rospetto che lo rimette a posto in maniera del tutto inattesa chiamando a sostegno la propria gigantesca mamma.

L'incontro del lupo con il buffo rospetto ...
L’incontro del lupo con il buffo rospetto …

Che dire, mentre mi aveva convinta davvero poco “A letto piccolo mostro“, trovo al contrario che in “Sono io il più forte!” Mario Ramos abbia saputo tratteggiare con abilità il problema della prevaricazione, del bullismo, della violenza non tanto fisica quanto psicologica. Senza mostrare alcun esempio concreto di violenza fisica e senza dipingere direttamente l’orrore che si accompagna a questo tipo di situazioni, l’autore riesce infatti a trasmettere tutta la boria di un lupo tracotante che cerca la sottomissione altrui e tutto il timore dei suoi interlocutori, pronti a dargli la soddisfazione che chiede pur di non essere maltrattati. Ecco allora che mentre i piccoli si fanno compiacenti e accondiscendenti, il lupo si fa sempre più borioso e pieno di sé, per lo meno fino a quando (come tutti i bulli) non incontra qualcuno più forte di lui.

Mi sono piaciuti i dialoghi, semplici e corti, molto diretti, ma anche il fatto che il testo presenti pure qualche espressione (come “mangiare a crepapelle”) che può risultare nuova per i bambini più piccoli, arricchendo dunque il loro vocabolario. E mi sono piaciute anche le illustrazioni: per quanto non siano esattamente nello stile che prediligo, ho apprezzato l’alternanza fra una scena più ricca (quando il lupo cammina nel bosco sempre più orgoglioso di essere riconosciuto da tutti come il più forte) ed una più essenziale, dominata dai personaggi (quando il protagonista interroga i suoi indifesi interlocutori), e mi sono piaciute le espressioni dei vari personaggi coinvolti.

... e l'inatteso epilogo
… e l’inatteso epilogo

Da adulta mi è piaciuta moltissimo l’ultima pagina, con gli enormi piedoni che lasciano intuire la ragguardevole stazza di mamma drago, anche se immagino che per i bambini più piccoli (intorno ai 3 anni) possa risultare difficile associare una parte del corpo al tutto e capire che quelle due strane zampe appartengono alla mamma del piccolo esserino verde creduto un rospo ma che in effetti è un draghetto.

Insomma, “Sono io il più forte!” mi ha colpita perché è una lettura divertente e scorrevole che aiuta ad affrontare il tema della prepotenza e fa capire anche ai più piccini come una figura di riferimento quale la mamma o il papà permetta di sentirsi al sicuro anche di fronte ai bulli e alle loro prevaricazioni. Un messaggio educativo importante, che questo libro fa passare con naturalezza e che sarà necessario spiegare solo ai più piccoli – che potrebbero non capire subito tutte le sfumature dell’epilogo.

Gli altri due libri di Ramos dedicati alla rivisitazione del lupo: "Sono io il più bello!" e "Il più furbo"
Gli altri due libri di Ramos dedicati alla rivisitazione del lupo: “Sono io il più bello!” e “Il più furbo”

La mia esperienza: abbiamo preso in prestito questo libro in biblioteca e devo dire che credo di aver apprezzato più io la storia che non i miei figli. Come spesso accade quando vengono rivisitate le favole tradizionali, sono infatti soprattutto gli adulti ad apprezzare dettagli come la comparsa nel bosco di tutti i personaggi classici – da Cappuccetto Rosso ai nani di Biancaneve ai tre porcellini – mentre i bambini si soffermano meno su questo genere di aspetti. La storia è comunque divertente, oltre che educativa, ed entrambi i bambini l’hanno apprezzata non solo per il capovolgimento finale di prospettiva ma anche perché ci ha permesso di ribadire una volta di più che non sempre i piccoli devono lasciarsi tiranneggiare da chi sembra (ma forse non lo è davvero) più forte di loro.

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 3 anni – lettura autonoma dai 6 anni

Valutazione: acquisto davvero consigliato! 03-reading-a-book

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...