Un consiglio di cucina: la ricetta dell’orata all’aceto balsamico

Torno a parlare di pesce perché – si sa – fa tanto bene all’organismo e costituisce davvero un alimento che in tavola non dovrebbe mancare troppo a lungo. Quest’oggi dedico dunque spazio all’orata, che – soprattutto se cucinata al forno con contorno di patate – è un secondo piatto di pesce classico e semplice che piace praticamente a tutti. Anche l’orata alla mediterranea, maggiormente insaporita grazie alla presenza di capperi e olive, è una scelta molto valida e generalmente apprezzata.

Alcune suggestive presentazioni di orata al forno
Alcune suggestive presentazioni di orata al forno

Per quanto mi riguarda d’altra parte, la cottura in forno del pesce mi lascia sempre con la leggera inquietudine di sbagliare la cottura. E se da un lato è vero che una temperatura scorretta può rovinare il pesce (lasciandola troppo bassa la pietanza sembrerà naturalmente bollita, impostandola troppo elevata il rischio è di asciugarne eccessivamente la polpa), il pericolo maggiore in realtà è dato dal tempo di cottura. Per quanto sia raro infatti far bruciare del pesce, che è un alimento naturalmente umido, il problema di lasciarlo eccessivamente al sangue non è da sottovalutare. E siccome io proprio non ce la faccio a magiare pesce (ma anche carne) cruda o comunque poco cotta, spesso ricorro alle preparazioni in padella per essere certa di raggiungere il grado di cottura desiderato.

Ecco dunque come mai ho scoperto e perfezionato la ricetta che ho scelto di condividere oggi sul blog, una preparazione semplice e veloce che ha il pregio di sfruttare il “fondo” di cottura. L’orata infatti è un pesce ricco di succhi, che durante la cottura precipitano sul fondo formando – già solo con l’olio, il sale e il pepe – un sughetto saporito che basta davvero poco per trasformare in un accompagnamento delizioso.

 

cam00868-piattoRICETTA DELL’ORATA ALL’ACETO BALSAMICO 

Ingredienti per 4 persone:

4 filetti di orata (del peso complessivo di circa 600 gr) – 1 cucchiaio di aceto balsamico – 1 scalogno – 1 dl di olio extravergine d’oliva – 2 rametti di prezzemolo – 2 rametti di maggiorana – 4 cucchiai di vino bianco – sale e pepe

Procedimento

Il primo passo da fare è quello di lavare i filetti di orata ed asciugarli delicatamente con uno strofinaccio pulito oppure del panno-carta (io preferisco quest’ultimo così poi posso semplicemente buttarlo nella spazzatura). Naturalmente nel caso in cui il pesce sia stato acquistato intero va preventivamente pulito dalle interiora, squamato, privato delle pinne(dorsale, ventrali e ai lati delle branchie) ma siccome a me queste operazioni fanno un po’ impressione mi affido sempre al pescivendolo per ottenere un prodotto già bello e praticamente pronto. L’altro passo preliminare per questa ricetta consiste nello sbucciare lo scalogno e tritarlo finemente, e nel lavare e tritare anche il prezzemolo e la maggiorana.

Versare 3 cucchiai d’olio in una padella grande, farlo scaldare e quando è quasi bollente adagiarvi i filetti di orata. Salarli e aggiustare di pepe secondo il proprio gusto, quindi farli rosolare per 2 minuti da entrambe le parti in modo che si dorino leggermente. Estrarli dalla padella, scolarli e tenerli in caldo coperti con un foglio di carta alluminio.

Nello stesso tegame dove è stato cotto il pesce, senza buttar via l’olio rimasto, far appassire lo scalogno tritato senza lasciarlo colorire. Versare poi il vino bianco e farlo evaporare un poco, unirvi l’aceto balsamico e il trito di prezzemolo e maggiorana. Adagiare di nuovo nella pentola sopra a questo fondo i filetti di orata, farli insaporire brevemente da una parte e poi dall’altra, infine servire caldi con un po’ di sughetto di cottura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...