Un consiglio di cucina: la ricetta dei pomodori ripieni affumicati

I pomodori ripieni sono un piatto ghiotto e molto versatile che si può servire caldo d’inverno e freddo d’estate, preparare in anticipo per non dover rimanere ai fornelli se ci sono ospiti, declinare in una varietà quasi infinita di ripieni (tonno, riso, carne, formaggi e uova sode sono solo i più tipici ingredienti usati, ma non certo gli unici). Senza contare che anche dal punto di vista estetico questa preparazione ha un suo impatto grazie al colore dei pomodori, alla loro forma tondeggiante, alla possibilità di richiuderli con le cappelle in modo da formare dei piccoli scrigni tondeggianti …

Alcuni esempi di preparazioni dei pomodori ripieni
Alcuni esempi di preparazioni dei pomodori ripieni

Dopo aver elencato tutte le virtù dei pomodori ripietni, passo a trascriverne una ricetta che personalmente non amo molto ma che in primavera o autunno preparo qualche volta quando mi capita di avere a pranzo amici amanci del gusto affumicato. Io infatti prediligo decisamente il “dolce” (per esempio scelgo sempre la scamorza o la pancetta non affumicate, ed anche il salmone lo preferisco al naturale) ma non tutti abbiamo le stesse opinioni e con questo piatto riesco senza troppa fatica a mettere in tavola un cibo che soddisfi tutti.

Preparare i pomodori ripieni non è affatto complicato, l’unica accortezza sta nello svuotarli senza rovinarli e nel farli “sgocciolare” bene in modo che non perdano acqua durante la cottura. La prima operazione si può realizzare per esempio scavandoli con un coltellino dalla punta ricurva o un cucchiaino, prelevando la polpa interna senza bucare la buccia (io ne lascio uno spessore di circa mezzo centimetro). Affinché i pomodori non perdano acqua una volta che sono stati riempiti, rovinando il ripieno, è indispensabile lasciarli sgocciolare, capovolti, per almeno mezz’ora. E dopo queste piccole indicazioni di contorno, veniamo alla ricetta vera e propria.


davRICETTA DEI POMODORI RIPIENI AFFUMICATI 

Ingredienti per 4 persone:

4 pomodori di media grandezza – 150 gr di pancetta affumicata – una cipolla piccola – un uovo – una manciata di funghi secchi (ammollati) – una manciata di pangrattato – erbe aromatiche miste – burro – olio extravergine d’oliva – sale e pepe

Procedimento

Lavare e tagliare a metà (orizzontalmente) i pomodori. Svuotarli, salarli e porli capovolti su un tagliere in modo che perdano l’acqua per almeno mezz’ora. Per questa ricetta il ripieno tolto ai pomodori non servirà. Trascorso il tempo indicato può essere utile asciugare l’interno dei pomodori per assorbire l’eventuale acqua ancora presente; non è consigliabile farlo con carta da cucina (rischiano di rimanerne attaccati dei pezzetti), io per non rovinare gli strofinacci visto che il pomodoro macchia molto ho scoperto che si ottiene un buon risultato usando della mollica di pane o una fettina di pancarrè tagliata a metà.

Tritare finemente la cipolla, i funghi e la pancetta affumicata. In una padella con un paio di cucchiai d’olio d’oliva far rosolare questi ingredienti, intanto tritare anche le erbe aromatiche ed unire anch’esse nella padella. Aggiustare di sale e pepe, quindi cuocere per una decina di minuti.

Lasciar raffreddare il composto di pancetta e funghi, quindi unirvi l’uovo sbattuto e mescolare per amalgamare bene il tutto. Sistemare questo ripieno dentro le calotte di pomodoro che andranno poi poste in una pirofila unta d’olio. Cospargere i mezzi pomodori ripieni con il pangrattato e qualche fiocchetto di burro.

Infornare in forno già caldo a 180 gradi per circa mezz’ora, quindi servire tiepido guarnendo il piatto con qualche foglia di prezzemolo o di salvia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...