Un consiglio di cucina: la ricetta delle crepes ai frutti di mare

A Natale ci sono alcuni piatti, o per lo meno alcuni abbinamenti, che per tradizione si tende a non trascurare nei giorni fra la vigilia e Santo Stefano: il cappone, agnolotti e ravioli, una pietanza a base di pesce (possibilmente salmone), stinco al forno, cannelloni. Senza contare poi le ricette tipiche regionali, che vanno dal baccalá lesso con peperoni cruschi (seccati al sole e calati per pochi secondi nell’olio d’oliva bollente) della Basilicata, al capitone tradizionalmente servito la sera della vigilia nel Lazio, ai tortellini lombardi e all’anguilla arrostita pugliese.

Due ricche e variegate esposizioni di frutti di mare
Due ricche e variegate esposizioni di frutti di mare

Io a dire la verità, nonostante sia in certi aspetti abbastanza tradizionalista, quando si tratta del pranzo di Natale amo sempre provare una ricetta un po’ diversa dal solito, qualcosa che pur senza accostamenti esasperati porti una piccola ventata di novità in tavola. Lo scorso anno dunque per il 25 dicembre ho preparato, fra gli altri, un piatto un po’ laborioso ma che ripaga con soddisfazioni sia estetiche che di gusto.

Avendo cucinato questa pietanza l’anno scorso non credo che la riproporrò quest’anno, proprio per la ragione che dicevo, ma ho pensato di proporla sul blog per fornire qualche idea a chi ancora non sa bene come aprire il suo menu natalizio. E pubblicando il post verso la metà di dicembre c’è davvero tutto il tempo per acquistare gli ingredienti e studiare con calma gli altri piatti da abbinare a questo.

 

cam00875

RICETTA DELLE CREPES AI FRUTTI DI MARE
Ingredienti per 4 persone:

Ingredienti per le crepes: 2 uova – 250 ml di latte – 125 gr di farina tipo 00 – un cucchiaino di olio o l’equivalente in burro fuso – olio o burro per ungere – sale
Ingredienti per la farcitura: 200 code di gamberi – 20 cozze sgusciate – 8 capesante sgusciate – 400 ml di brodo di pesce – 100 ml di latte – 400 gr di farina – mezzo limone – 30 gr di spinaci lessati e tritati – 2 cucchiai di panna acida – 40 gr di burro – sale e pepe

Procedimento

Come sempre quando si parla di crespelle e affini, è necessario iniziare preparando il composto con il quale si cuoceranno le crespelle. Ho pubblicato già sul blog (questo il post) la ricetta per le crespelle, la preparazione dell’impasto è la medesima e come sempre il tutto va lasciato a riposare in frigorifero per mezz’ora.

Mentre l’impasto delle crepes riposa, lessare i gamberi per 3-4 minuti in poca acqua bollente salata, quindi sgusciarli. Nel brodo di pesce cuocere le capesante e le cozze; anche in questo caso sono sufficienti 3 minuti sul fuoco, poi si può scolare il tutto.

Tagliare a pezzetti e mettere in una terrina gamberi, cozze e capesante, unire il succo di limone, un cucchiaio di dragoncello tritato, sale e pepe.

Passati i 30 minuti di raffreddamento per l’impasto delle crespelle, cuocere le crepes in una padellina antiaderente molto piccola (io ne ho usata una di soli 12 cm di diametro). Man mano che le crepes saranno pronte, impilarle su un piatto coprendole con un foglio di carta di alluminio per tenerle calde.

Quando si è terminata la pastella, e quindi la cottura delle crepes, far sciogliere in una padella più grande il burro, unirvi gli spinace, spolverizzare il tutto con la farina e lasciare sul fuoco per qualche minuto. Bagnare poi con il latte e un po’ di brodo di pesce, mescolando in continuazione per evitare che si formino grumi. Aggiungere quindi il pesce, la panna acida e un ciuffo di dragoncello tritato.

Suddividere il composto così ottenuto nelle varie crepes, chiuderle a ventaglio e sistemarle una accanto all’altra (con la parte ad angolo rivolta verso il basso) in una pirofila dal fondo precedentemente imburrato. Cuocere in forno già caldo a 220 gradi per circa 10 minuti, finché saranno belle colorate e gratinate. Prima di servire in tavola lasciarle riposare qualche minuto nella pirofila.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...