Citazione del giorno – #211

Ho scelto spesso come citazioni le descrizioni di un paesaggio: estivo, invernale, immerso nella luce argentea della luna o nel fragore della tempesta. Per il post di oggi ho deciso di riportare l’incipit del romanzo “La casa sull’estuario“, interessante ed insolita opera di Daphne Du Maurier, scrittrice britannica famosa soprattutto per il suo libro “Rebecca la prima moglie“. Questo avvio verdeggiante ha poco a che fare con l’attuale stagione invernale, ma mi ha colpita per l’efficacia con cui trasmette un senso di distacco e durezza che raramente sono collegati al verdeggiare della campagna inglese.

greencountry

 

Le prime cose che notai furono l’aria cristallina e il verde netto della campagna, senza mezze tinte o sfumature morbide. Invece di fondersi col cielo, le colline lontane si stagliavano come rocce, così vicine da poterle quasi toccare … Anche più da vicino tutto aveva la stessa durezza quasi metallica; l’erba si divideva in singoli steli scaturendo da un suolo più giovane e aspro di quello che conoscevo..

da “La casa sull’estuario” di Daphne Du Maurier

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...