Un consiglio di cucina: la ricetta delle frittelle ai pinoli

Tra i tanti semi commestibili che possiamo usare in cucina per rendere più gustosi i nostri piatti, non vanno dimenticati i pinoli, “frutto” dei pini a ombrello tanto comuni nelle zone mediterranee eppure venduti a un costo decisamente elevato. La ragione per questa scarsa economicità è in effetti abbastanza intuitiva, legata sia alla difficoltà di reperire il prodotto sia alla lunga lavorazione necessaria per estrarlo dalle pigne e dal guscio legnoso che li racchiude individualmente.

Pigne e pinoli
Pigne e pinoli

La lavorazione, come dicevo, nonostante sia abbastanza semplice, è rallentata a causa dell’esigua dimensione dei pinoli. In pratica da 100 chili di pigne (ognuna delle quali impiega tre anni per raggiungere la maturazione e cadere dall’albero) si ottengono 25 kg di pinoli con guscio e soltanto fra i 6 e gli 8 kg di pinoli sgusciati. Decisamente una percentuale edibile molto bassa!

Probabilmente la ricetta per cui più sono cosciuti i pinoli è il pesto ma considerato quanto sono ricchi di proteine, calcio, fibre e sali minerali, non sarebbe male includerli nella propria dieta anche sotto altre forme. A patto di non dover seguire un regime dimagrante, visto che 100 grammi di pinoli apportano oltre 600 chilocalorie. Pesto a parte, io conoscevo una sola altra ricetta che ne prevedesse l’uso (la torta della nonna), poi lo scorso fine settimana ho deciso di provare alcune varianti di frittelle che avevo trovato per caso sfogliando un vecchio album di ritagli.

Personalmente non vado matta per le frittelle, né in periodo carnevalesco né durante il resto dell’anno, sia dal punto di vista del mangiarle che del prepararle (c’è pure da considerare l’attesa perché lieviti l’impasto) ma queste tutto sommato non richiedono troppo tempo – ed è il motivo principale per cui ho deciso di cimentarmi nell’esecuzione. Inoltre il sapore non risulta così decisamente dolce come quello delle classiche frittelle con i canditi e l’uvetta, amatissime per esempio da mio papà ma che lasciano praticamente indifferenti sia me che il resto della mia famiglia.

Chi dunque, più amante di me delle frittelle, ne desiderasse provare una variante un po’ insolita può ricorrere a questa ricetta anche come rapido antipasto. Il risultato a mio parere è davvero gradevole.

 

cam01075-ok

RICETTA DELLE FRITTELLE AI PINOLI

Ingredienti per 4 persone:

30 gr di pinoli – 60 gr di burro – 60 gr di farina – 2 uova – un cucchiaio di capperi sotto sale – mezza cipolla – olio per friggere

Procedimento

Preparare l’impasto per le frittelle: in una piccola casseruola far sciogliere a fiamma bassa il burro in 120 gr di acqua. Appena l’acqua arriva al bollore versarvi in un solo colpo tutta la farina, mescolando velocemente finché la pasta non si staccherà dalle pareti della pentola. Mettere allora questo impasto in una terrina e lasciarlo raffreddare.

Quando sarà ben freddo, unire all’impasto di burro e farina anche i capperi (lavati, asciugati e ridotti in tocchetti), la cipolla tritata, le uova sbattute e i pinoli spezzettati. Amalgamare con cura in modo che tutti gli ingredienti solidi si miscelino un po’ come i canditi nel panettone.

Friggere a questo punto le frittelle nell’olio ben caldo, versandovi il composto a piccole cucchiaiate. Appena versato l’impasto si allargherà e appiattirà un po’, ma se non è troppo liquido (e non dovrebbe capitare perché gli unici ingredienti non solidi aggiunti nella seconda fase sono le uova) a parte qualche frammento la frittella manterrà una forma tondeggiante.

Scolare le frittelle dalla pentola man mano che appaiono dorate, farle asciugare su carta assorbente e servirle ancora calde.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...