Valsesia: mercatino di Natale e treno a vapore

Avevo già parlato qui sul blog dell’iniziativa che in determinate occasioni riporta in vita la linea ferroviaria Novara-Varallo permettendo di percorrerla a bordo di storici treni a vapore. Torno oggi in argomento perché, chiacchierando con un’amica che a differenza mia vive ancora in Valsesia, ho scoperto che la proposta verrà rinnovata il prossimo 16 dicembre per regalare ai visitatori la combinazione di atmosfera natalizia e fascino d’epoca. Certo, la prima metà di ottobre sembra prestino per pensare già alla metà di dicembre, ma pare che molti posti siano già stati venduti e per non rischiare di presentare il programma della giornata quando ormai si registra il tutto esaurito ho preferito giocare d’anticipo.

In realtà c’è già stata quasi una dozzina di occasioni nel 2018 che hanno permesso di rivivere il fascino ottocentesco dei treni a vapore in Valsesia grazie alla collaborazione tra Fondazione FS Italiane, Città di Varallo e Regione Piemonte, con il supporto tecnico del Museo Ferroviario Valsesiano. Anzi, i prossimi appuntamenti in calendario nell’ambito del progetto “Binari Senza Tempo” sono fissati per il 21 ottobre (posti ormai già esauriti) e il 4 novembre, ma non si può negare che la possibilità di vivere l’esperienza a ridosso del Natale appaia molto più suggestiva.

Due scorci del treno a vapore (ripreso in estate, come testimonia il verde del fogliame) e delle carrozze Centoporte (qui invece la neve testimonia l’occasione invernale)

L’esperienza è programmata sulla falsariga di quelle già consolidate in altre stagioni ed altri anni, combinando il viaggio in treno con la visita di Varallo. Le partenze si possono effettuare da Milano oppure da stazioni via via più vicine al capolinea (Novara, Romagnano Sesia e Borgosesia sono alcune delle località in cui ferma il convoglio) e permettono di raggiungere la cittadina valsesiana intorno a mezzogiorno. Orario forse un po’ tardi per esplorare tutte le bellezze varallesi, ma questa non è che una tappa di un programma più ampio.

Che inizia proprio col percorso effettuato sul treno a vapore, momento cruciale della giornata ed autentico viaggio nel passato che ricrea un’atmosfera da primi Novecento grazie alla combinazione di una locomotiva a vapore e delle storiche carrozze Centoporte (vagoni coi sedili in legno che iniziarono ad essere utilizzati, nelle tratte locali con forte affollamento, a partire dal 1928). Senza dimenticare che a bordo, durante il viaggio, sarà offerta una piccola egustazione di prodotti enogastronomici della zona.

L’analoga iniziativa del 2017 prevedeva che l’arrivo del treno fosse salutato dalla banda cittadina, abbigliata come un vivace gruppo di Babbi Natale

Giunti quindi a Varallo, la giornata prosegue con la visita guidata della città, che non vanta solo importanti bellezze artistiche come la quattrocentesca chiesa di Santa Maria delle Grazie con la sua celebre parete gaudenziana o la ricca pinacoteca civica (nelle cui collezioni spicca quella dedicata alle sculture lignee valsesiane del XV e XVI secolo). Nel perido di dicembre infatti l’atmosfera natalizia e festosa è accentuata dalla presenza di un mercatino arricchito (per lo meno nel 2017) da una pista di pattinaggio e da alcuni spettacoli pirotecnici.

Fiore all’occhiello di una giornata trascorsa a Varallo è infine la salita al Sacro Monte, complesso dichiarato patrimonio dell’Unesco al quale avevo già dedicato un post in passato, facilmente raggiungibile in funivia. E se il tragitto è breve in termini di tempo, ciò non toglie che sia comunque molto suggestivo perché questa è la funivia più ripida d’Europa. Né si può dire che manchi il tempo per una visita del santuario, visto che la partenza per il rientro è fissata alle cinque del pomeriggio.

Questo uno scorcio dei mercatini di Natale dell’anno passato

Che aggiungere, io ho provato questa affascinante esperienza a settembre, quando le montagne circostanti stavano appena iniziando a virare dal verde estivo alle più calde sfumature autunnali, e ne ho un piacevole ricordo. Immagino dunque che vivere l’emozione di un viaggio su un treno a vapore meno di dieci giorni prima di Natale non possa che essere ancora più particolare e caratteristico. Viaggiare trainati da una locomotiva a vapore e camminare in mezzo agli stand della zona potrebbe diventare un momento addirittura fiabesco se uno spruzzo di neve imbiancasse il paesaggio quel giorno …

Chi fosse interessato non aspetti dunque troppo a prenotare il proprio biglietto, a quanto ho saputo i posti si esauriscono in fretta!

Questo il sito ufficiale dell’iniziativa:
https://www.museoferroviariovalsesiano.it/home/prodotto/16-dicembre-2018-il-treno-di-natale/

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...