Suggerimenti lampo in cucina: due idee dolci per halloween

Halloween non è una festa che io viva in maniera particolarmente sentita, da bambina il momento di mascherarsi coincideva con carnevale e a fine ottobre ci si preparava più che altro alla commemorazione dei defunti. Così anche ora, benché mi senta motivata a preparare qualcosa di diverso per i bambini, non sono certo una di quelle persone che addobba l’intera casa con ragnatele, scheletri, sagome di fantasmi e una sequela smisurata di zucche intagliate.

In effetti a ben guardare le zucche, con il loro arancione vivace e la forma tondeggiante, sono la decorazione che preferisco e che da quando ho figli non manca mai di campeggiare per una decina di giorni sul tavolo del salotto. Ma a parte la mezz’ora trascorsa coi bambini a svuotare la zucca e renderla terrificante grazie a ghigni malvagi, bocche sdentate e occhietti socchiusi, dal punto di vista culinario mi limito ad acquistare un buon numero di caramelle per chi suonerà alla nostra porta.

Due anni fa avevo preparato coi bambini una sfoglia ripiena di nutella, l’anno scorso ci eravamo orientati più sulle visite ad ambientazione terrificante, ieri insieme a mia figlia ho pensato che questi giorni di pioggia e freddo potevano essere perfetti per preparare insieme qualche dolcino. Ecco dunque com’è nato il post di oggi, che racchiude le due veloci ricette che hanno occupato la mia domenica pomeriggio tra farina, cioccolato e spezie.

 

BISCOTTI ALLO ZENZERO IN FORMA DI SCHELETRI

La prima preparazione a cui ci siamo dedicate è anche quella più laboriosa: prendendo spunto dai tradizionali biscotti svedesi allo zenzero e cannella, abbiamo impastato i nostri dolci dando loro la forma di omini non troppo cicciottelli cosicché la successiva decorazione con la glassa li potesse trasformare in tanti piccoli scheletri.

In una ciotola, amalgamare burro e zucchero (per ottenere una ventina di biscotti io di solito uso 100 gr di zucchero e 150 gr di burro). Aggiungere poi un uovo, del miele (circa 3 cucchiai), la farina (circa 400 gr), un cucchiaino di bicarbonato (lo uso al posto del lievito perché i biscotti non devono gonfiarsi molto) e il mix di spezie che darà sapore ai dolci. Io generalmente scelgo di mescolare cannella, zenzero e chiodi di garofano (un cucchiaino per ogni tipo), unendo infine mezzo cucchiaino di sale e mezzo di noce moscata. Le spezie vanno aggiunte gradualmente all’impasto base, mescolando bene così da ottenere una miscela cremosa. Dividere l’impasto a metà e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo di riposo, accendere il forno a 180 gradi. Su una superficie leggermente infarinata, stendere la pasta in uno spessore di poco inferiore al centimetro, quindi con l’aiuto delle apposite formine (oppure di un taglierino e di una sagoma disegnata da voi) ricavare i biscotti. Sistemare i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno inumidita e strizzata, quindi cuocere fra i 10 e i 15 minuti a 170-180 gradi. Lasciar raffreddare quindi decorare come desiderato.

Noi per simulare l’effetto scheletro abbiamo preparato la ghiaccia reale: versare un albume in una ciotola e montarlo (possibilmente con le fruste elettriche, usate a media velocità). Incorporare poco a poco lo zucchero a velo (complessivamente 150 gr) fino ad ottenere un composto omogeneo della consistenza desiderata. Trasferite la glassa in una sac-a-poche da pasticcere (noi ne avevamo una usa e getta che si è rivelata molto comoda) e decorate gli omini cercando di ricreare le ossa del corpo umano.

 

Noi abbiamo abbellito i cappelli con un fiocchetto nero perché il punto dell’attaccatura cono-base non era venuto molto bene e non volevo che nelle foto si vedesse …

CAPPELLI DA STREGA

La seconda idea è un altro stuzzichino dolce che si potrebbe indicare come “i cappelli delle streghe”. Ho visto parecchie foto di preparazioni analoghe, soprattutto nei forum e blog statunitensi, io le ho rivisitate in modo da rendere la preparazione il più semplice e rapida possibile, così da farla diventare un momento di cucina che si possa condividere anche coi bimbi più piccoli. La ricetta più vicina a quella da me descritta è la versione di Misya riportata in questo post: http://www.misya.info/ricetta/cappelli-della-strega.htm.

Per questo piatto sono sufficienti cioccolato fondente, dei coni gelato e dei biscotti rotondi abbastanza sottili con diametro un po’ maggiore rispetto ai coni. Io in realtà non avevo a casa le cialde dei coni ma soltanto dei mini-coni che ci avevano dato in gelateria l’ultima volta che avevamo acquistato una vaschetta di gelato; il fatto che i conetti siano più piccoli rende la glassatura che andrà fatta più semplice.

La ricetta è facilissima: si fa sciogliere a bagnomaria (o volendo persino nel microonde) il cioccolato, eventualmente unendogli una noce di burro o un paio di cucchiai di panna da cucina nel caso si volesse ottenere una consistenza più liquida. Quando il cioccolato è completamente sciolto lo si usa per spennellare la superficie esterna dei coni e un lato dei biscotti. Si appoggia poi ogni cono su un biscotto e si “cementa” l’attaccatura fra i due con un pochino di cioccolato aggiuntivo. Volendo arricchire questi cappelli si può preparare un po’ di crema pasticcera abbastanza densa ed usarla per riempire i coni prima di attaccarli alla base di biscotto.

E’ sufficiente poi lasciar riposare 15-20 minuti i coni e procedere al termine di questo tempo con la decorazione, che noi abbiamo fatto con mini-smarties colorati. Al limite i cappelli da strega possono essere lasciati anche solo di cioccolato (soprattutto se hanno il ripieno di crema), ma i bambini (almeno i miei) si divertiranno a farci piovere sopra una valanga di caramelline variopinte. Dopo la spolverata di smarties i coni-cappello vanno messi a solidificare in frigorifero una mezz’ora circa prima che si possano portare in tavola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...