“Ecco come funziona il corpo umano” di Nicola Edwards, Jem Mayabank e George Ermos – Presentazione

Mio figlio frequenta quest’anno la quinta elementare e una parte consistente del programma di scienze prevede lo studio del corpo umano. Ricordo ancora di quando era stato il mio turno di studiare la discesa del bolo lungo l’esofago per scoprire come funziona il nostro apparato digerente, oppure di scoprire i segreti della circolazione sanguigna, così mi ha fatto piacere pensare che insieme a lui avrei potuto rispolverare quelle nozioni. Per ora l’unico argomento ad essere stato approfondito, dopo una panoramica generale di cellule e tessuti e l’elenco di tutti i sistemi ed apparati presenti nel corpo, è stato il sistema scheletrico e non nascondo che l’estrema sintesi del libro di testo adottato nella classe di mio figlio mi ha un po’ stupita.

Certo, non mi aspetto che alla scuola primaria si approfondiscano gli argomenti come fanno gli studenti universitari a medicina, ci mancherebbe, ma due facciate con un po’ di ossa e la suddivisione di articolazioni tra fisse mobili e semi-mobili mi pare davvero un approccio eccessivamente scarno alla materia. Immagino che anche la maestra di mio figlio abbia pensato lo stesso, perché ha integrato le nozioni con un paio di schede, ma queste ultime (al contrario del libro di testo “ufficiale”) erano del tutto prive di figure e forse troppo dettagliate per facilitare lo studio da parte di un ragazzino. Ecco il motivo per cui mi sono messa alla ricerca di qualche libro che potesse dare un supporto alle informazioni presenti sui testi scolastici.

In effetti ho occhieggiato un paio di titoli, sostanzialmente diversi per approccio e livello di informazioni fornite, ma il primo di cui voglio parlare qui sul blog è quello che credo possa essere il migliore nell’ottica di affiancarlo alla trattazione dell’argomento in classe. Mi riferisco a “Ecco come funziona il corpo umano“, scritto da Nicola Edwards, illustrato da Jem Mayabank e George Ermos.

Il volume, fresco di stampa visto che è stato pubblicato giusto lo scorso ottobre dalla casa editrice Editoriale Scienza nella sua collana “A tutta scienza, è uno di quei libri che si ha voglia di sfogliare già solo guardandone la copertina, rigida e dalle dimensioni importanti (leggermente superiori a quelle di un foglio formato A4, direi intorno ai 23×30 cm), ricca di disegni colorati che spiccano per la loro chiarezza sul fondo nero. Aperto il volume ci si trova subito di fronte ad una piacevolissima sorpresa: il retro della copertina infatti è composto da una pagina apribile che svela una serie di mappe correlate ai diversi sistemi ed apparati dei quali si parlerà nel corpo del libro.

Che questo tipo di disegni sia presente in un testo dedicato al corpo umano è quasi scontato, ma personalmente mi è davvero piaciuta l’idea di sistemare tutte le mappe all’inizio del volume, in modo da renderle immediatamente accessibili nel loro complesso senza che sia necessario ricercarle fra le varie sezioni. Che comunque sono richiamate dal colore di sfondo della mappa, in modo che anche cromaticamente i ragazzi siano facilitati nel trovare la corrispondenza fra la trattazione dettagliata di un certo argomento e il disegno dedicato a mostrare organi ed altre componenti di ciascun sistema.

La sorprendente sezione nascosta nel retro di copertina, visibile all’estrema sinistra nella foto, che si accompagna alla trattazione più dettagliata presente nel corpo del volume.

Il nucleo vero e proprio del libro, composto da 40 pagine di una bella carta spessa e non patinata, si può idealmente suddividere in tre parti: un’introduzione che conduce i lettori all’interno del corpo umano e lo avvicina ai concetti di sistema ed apparato; l’approfondimento degli undici apparati e sistemi che compongono l’uomo; un’ultima sezione imperniata sul DNA che spiega perché siamo fatti proprio in un determinato modo e accenna anche a concetti come l’ereditarietà. A chiusura del volume vi è poi un utile glossario che permette di ritrovare con immediatezza il significato delle parole chiave incontrate nelle diverse pagine.

Centrale è dunque la spiegazione sul funzionamento di organi, sistemi ed apparati – come ovvio visto il tema del libro. Interessante secondo me è l’approccio scelto per veicolare le informazioni, che si caratterizza per un mix di spiegazioni e curiosità com’è tipico delle pubblicazioni firmate da Editoriale Scienza. L’approfondimento didattico è naturalmente immancabile e si realizza attraverso l’unione di informazioni più generali desumibili direttamente dal testo piuttosto che dalle illustrazioni (come il nome delle ossa principali, riportate nella mappa presente ad inizio del volume).

Fotomontaggio delle quattro pagine dedicate all’apparato tegumentario; sia qui che nella mappa presente a inizio libro è chiarito che ci sono molti tipi di pelle diversa e infatti nell’illustrazione d’apertura sono mostrati un uomo di colore ed una donna dalla carnagione chiara.

A questa prima categoria di nozioni utili per inquadrare l’argomento nel suo complesso vengono poi affiancate, sempre con un efficace compendio di parte scritta e disegni esplicativi, informazioni più curiose e di dettaglio che aiutano a “umanizzare” la materia calandola nella realtà quotidiana o rispondendo alle domande che è facile si pongano dei ragazzi. Perché i lividi cambiano colore? Come funziona il cervello? Se è vero che il sangue porta ossigeno in tutto il corpo, come arriva l’ossigeno al sangue stesso? A cosa serve esattamente il fegato? Potremmo bere la nostra urina?

Ecco come funziona il corpo umano” risponde a tutte queste domande e a molte altre, rappresentando uno strumento a 360 gradi per capire meglio il funzionamento del nostro corpo. Con un’attenzione sempre accentuata sulla componente grafica, che fa di illustrazioni dalle linee pulite e dai colori tenui il suo punto di forza. Che si tratti di mostrare quali siano differenze e interazioni fra il grande e piccolo circolo piuttosto che il modo in cui si saldano le ossa fratturate, i disegni di Jem Mayabank e George Ermos sono sempre precisi ed efficaci.

Piccoli box o tavole di dimensioni ridotte accompagnano anche approfondimenti in apparenza più discorsivi, come la differenza fra linfociti e fagociti, oppure la domanda su quale sia il muscolo più forte del corpo – quello dotato di maggior forza (polpaccio), quello capace di esercitare la maggior pressione (mascella), quello più versatile (muscoli della lingua) oppure quello che lavora più alacremente (cuore)? Ogni spiegazione testuale è affiancata da un’illustrazione e le due componenti sono così ben integrate che sarebbe difficile dire dove finisce l’esposizione e inizia la didascalia.

Sistema endocrino, sistema immunitario e apparato genitale: a differenza dei precedenti, che avevano una sezione dedicata in esclusiva, condividono le pagine conclusive del libro. A seguire è dato spazio ad un approfondimento sul DNA e sulla spiegazione del perché il nostro corpo è fatto proprio così.

La mia esperienza: per ora con mio figlio ci siamo focalizzati sul sistema scheletrico e quello muscolare, ovvero i due che sta affrontando a scuola. E proprio come speravo le curiosità riportate su “Ecco come funziona il corpo umano“, unite alle illustrazioni chiare e ben congegnate, lo hanno aiutato a memorizzare con maggior facilità i concetti esposti in maniera decisamente più scarna sui sui appunti scolastici. Perché effettivamente ad un ragazzo imparare a memoria il nome di una dozzina di ossa con la relativa posizione non sembrerà particolarmente utile o piacevole, invece scoprire – per esempio – come fanno le ossa rotte ad aggiustarsi da sole è molto più interessante e per questo anche più facile da ricordare.

Età per cui lo suggerisco: lettura ad alta voce dai 7 anni – lettura autonoma dai 9 anni 03-reading-a-book

Valutazione: acquisto decisamente consigliato

 

Questo il sito di presentazione del libro da parte della casa editrice: http://www.editorialescienza.it/it/libro/ecco-come-funziona-il-corpo-umano.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...