Un consiglio di cucina: la ricetta delle ciambelline glassate

In questo periodo d’Avvento si sprecano un po’ ovunque riferimenti alle ricette dei cosiddetti biscotti natalizi: dolci che in sé potrebbero essere preparati e gustati in qualsiasi stagione, ma che spesso nella decorazione e nell’aspetto richiamano i soggetti tipici delle feste (angeli, casette con la neve sul tetto, stelle, campane). Senza contare che obiettivamente i biscotti si mangiano più volentieri d’inverno piuttosto che d’estate, magari accompagnati da un te bollente oppure da una densa cioccolata calda. In che giustifica il fatto di associarli al Natale e non alla Pasqua o a Ferragosto.

Quando ero piccola a casa dei miei non c’era una gran tradizione in termini di biscotti, il nostro tipico dolce delle feste era la zuppa inglese e al massimo si compravano gli amaretti per gustarli insieme al caffè. Tuttavia capitava che a volte preparassimo dei biscotti per accompagnare un regalo più impersonale (la classica busta coi soldi) destinata magari a qualche cugino ormai adolescente che non avrebbe saputo che farsene di giocattoli o libri e preferiva decisamente contanti da spendere a suo piacere. Ma siccome dare solo un bigliettino non sembrava mai bello, ecco allora che una scatola colma di dolci fatti in casa diventava il complemento perfetto per il dono.

E siccome nonostante il fatto di appartenere geograficamente al Piemonte la Valsesia dal punto di vista storico è sempre stata molto legata anche agli influssi del Milanese, non sorprende che una delle nostre ricette più sfruttate sia di derivazione lombarda. Si tratta in effetti di una preparazione davvero semplice, adatta anche alle cuoche improvvisate, che ha nell’aspetto (più che nel sapore) il suo punto di forza.

Personalmente non preparavo da anni queste ciambelline glassate perché le ricordavo come troppo dolci: ne ho rispolverato la ricetta quando mia figlia ha voluto provare a cucinare insieme a me dei biscotti da portare alla festicciola del catechismo. La scelta è caduta allora sulle ciambelline proprio per il motivo che non le faceva amare a me, la loro gran dolcezza, che pensavo potesse essere apprezzata da bambini che fino a pochi minuti prima hanno mangiato patatine e taralli. E a quanto mi ha riportato la bimba, le ciambelline hanno effettivamente riscosso un discreto successo.

 


RICETTA DELLE CIAMBELLINE GLASSATE

Ingredienti per 6-8 persone:

380 gr di farina – 100 gr di burro – 3 uova e un albume aggiuntivo – 150 gr di zucchero – mezza bustina di lievito – 1 limone – 100 gr di zucchero a velo – mezzo bicchiere di latte – un pizzico di cannella

Procedimento

Sbattere l’albume e due uova intere, unirvi lo zucchero (quello semolato, non quello a velo) in modo da ottenere un composto omogeneo. Unire la cannella, la scorza di limone grattugiata e 80 gr di burro, mescolando bene.

Sul piano di lavoro mettere a fontana la farina (tranne due cucchiai) con il lievito, quindi al centro versare il composto a base di uova. Impastare unendo poco per volta il latte tiepido fino ad ottenere una pasta omogenea e abbastanza elastica.

Formare con la pasta così ottenuta dei cilindretti lunghi circa 10 cm e spessi come un dito; intrecciarli a due a due ed unirli alle estremità in modo da formare delle ciambelline.

Disporre i biscotti su una placca da forno imburrata e infarinata (per questo sono stati tenuti da parte una piccola parte di farina e di burro), oppure coperta con carta da forno inumidita. Spennellare le ciambelline con tuorlo d’uovo sbattuto e infornare a 180 gradi per 35 minuti.

Trascorso il tempo di cottura estrarre le ciambelline dal forno e lasciarle raffreddare. Mentre si freddano, in una ciotola mescolare l’albume rimasto con lo zucchero a velo, lavorando la glassa per qualche minuto. Spennellare i biscotti con la glassa e quindi rimetterli nel forno caldo (ma spento) per qualche minuto.

Annunci

2 risposte a "Un consiglio di cucina: la ricetta delle ciambelline glassate"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...